L’Anticristo - L’uomo più fatale della storia

Codice prodotto -
ISBN 978-88-85223-71-4
Categoria EFFEDIEFFE
Editore EFFEDIEFFE
Disponibilità si
SPEDIZIONE PREVISTA ENTRO: 2 giorni lavorativi

Segnala ad un amico

 
pin it


COLLANA EFFEDIEFFE

CLASSICI DELLA TRADIZIONE CATTOLICA N.2

Descrizione

L’Anticristo non è un mito o un demonio e neppure un’eresia o una corrente di uomini o di pensiero come molti sostengono; no, l’uomo d’iniquità, secondo l’appellativo di san Paolo, sarà uomo come tutti gli altri, nascerà da donna (sebbene forse non senza il concorso del diavolo) e da Satana poi, in modo straordinario, verrà assistito così da poter dire e fare cose portentose, d’ingannare gli stessi giusti, di detronizzare tutti i potenti della terra diventando monarca assoluto del mondo. Durante questo nefasto suo regno sconvolgerà la terra, perseguiterà la Chiesa e si farà adorare nel tempio di Dio, nel “luogo santo” — ovvero Roma secondo l’esegesi della maggioranza dei padri.

Tutte queste e molte altre cose ci vengono insegnate dalla Scrittura e dalla sana interpretazione dei testi sacri (Antico e Nuovo testamento) da parte dei teologi e dei dottori della Chiesa cattolica. Ciononostante, se alcune verità si devono ritenere quasi una “certezza di fede” – in quanto dedotte dalla stessa Scrittura – ed altre di “certezza teologica” – in quanto dalla medesima dedotte dai Padri e Dottori – ne restano però molte di sola “certezza probabile”, dovute a pie leggende e tradizioni o alla privata opinione di alcuni scrittori ecclesiastici.

La lettura di questo testo è dunque indispensabile per capire bene, senza tema di errore, qual è la natura di questo personaggio che Dio ha voluto rivelarci, affinché potessimo premunirci contro le sue insidie senza cedere allo scoraggiamento, e senza cadere nell’eccesso delle fantasie morbose o nel difetto di vederlo solo come una favola. Ancor di più ai nostri giorni, perché la situazione odierna è spiegabile solo alla luce di quanto la S. Scrittura (Apocalisse compresa) ci rivela riguardo alla grande apostasia in atto. Lo scopo di questo libro è appunto far conoscere il pericolo in cui l’epoca nostra, forse più d’ogni altra, si trova di cader sotto il tirannico regno dell’Anticristo ed i mezzi efficaci per sventare una tale catastrofe.


> Legga la presentazione del libro su EFFEDIEFFE.com



Augustin Lémann (1836-1909), sacerdote francese, è fratello gemello di Giuseppe Lémann. I fratelli Lémann, di famiglia ashkenazita, nacquero a Lione. Rimasti orfani in tenera età, nel 1854 si convertono al cattolicesimo. Nel 1892 fondarono ad Haifa il Convento di Nostra Signora del Monte Carmelo, come diversi orfanotrofi e scuole. Agostino fu professore alle facoltà cattoliche di Lione. Nel 1894, i due fratelli furono consacrati Canonici Onorari della Primaziale di Lione, Canonici Onorari delle cattedrali di Beauvais, Bourges, Langres e Reims e nel 1899 Canonici Onorari di Montpellier. Il 18 aprile 1908, il Cardinale Coullié, Arcivescovo di Lione, annunciò l’arrivo delle lettere pontificie di Papa Pio X che conferivano la dignità di Prelati Domestici di Sua Santità, anche detti Prelati Romani, che diede loro il titolo di Monsignore. Vicini a Papa Pio IX, parteciparono al primo Consiglio Ecumenico (Vaticano I). Sono autori di circa 150 libri incentrati sul rapporto tra cattolicesimo ed ebraismo e il destino spirituale del popolo ebraico. Furono apostoli infaticabili della conversione di Israele. A causa della loro conversione e del loro apostolato furono incessantemente perseguitati dal loro popolo d’origine.

All'interno del libro invito alla lettura di d. Curzio Nitoglia dal titolo "L'Apocalisse"





Anno:  2014
Autore:  Augustin Lémann
Pagine:  144


Gli utenti registrati possono condividere la loro opinione a seguito della lettura di questo libro. Registrati per accedere a tutti i benefici riservati agli utenti registrati o clicca su login se sei già registrato.