Genocidio vandeano - Il seme dell'odio (Il)

Codice prodotto 978-88-85223-03-5
Categoria EFFEDIEFFE
Editore EFFEDIEFFE
Disponibilità si
SPEDIZIONE PREVISTA ENTRO: 2 giorni lavorativi

Segnala ad un amico


Il seme dell’odio

Le génocide franco-français: la Vendée-vengé viene pubblicato quando in Francia si stavano preparando le faraoniche celebrazioni per il secondo centenario della Rivoluzione, ed ebbe lo scopo di far luce su uno dei capitoli più scabrosi e controversi della storia francese introducendo per la prima volta in Francia – e poi in Italia – la problematica “Vandea”, prima del tutto ignota. Quei 100.000 km quadrati, quelle 770 parrocchie insorte, quegli 800.000 abitanti ,“non hanno alcuna caratteristica distintiva comune”. Appartengono a province diverse, obbediscono ad abitudini diverse, non hanno avuto una storia comune. La rottura si consuma il 12 luglio 1790, con la proclamazione della Costituzione civile del clero, clero tenuto in grande stima dal popolo per la sua onestà ed il suo eroismo. La caduta di fiducia e il conseguente rifiuto di qualsiasi dialogo induce le autorità a degenerare in misure vessatorie, moleste, arbitrarie e talvolta violente. L’insurrezione scoppia nel marzo 1793, in occasione di una nuova massiccia coscrizione obbligatoria, urgente per la pressione esterna di austriaci e prussiani. In un brevissimo spazio di tempo e in modo spontaneo la Vandea insorta è in grado si schierare un’armata efficace non solo in azioni di guerriglia, ma anche di inquadrarsi in campo aperto; un esercito che per lungo tempo ha il sopravvento sull’armata rivoluzionaria dell’ovest, suscitando l’ammirazione dello stesso Napoleone. Ma alla fine la sproporzione delle forze in campo ne ha ragione e si consuma la disfatta. Eppure la Vandea vinta non è ancora “convertita”. Così, il 17 gennaio 1794, il Generale Tureau ordina la distruzione totale della regione al grido di “Libertà, fraternità, uguaglianza, o morte”. Percorsa dalle “colonne infernali” la Vandea conosce allora un terribile massacro, che durerà fino al 27 luglio 1794. Ci si trova di fronte al primo genocidio ideologico della storia.

Reynald Secher
  Reynald Secher

REYNAL SECHER (Nantes, 27 ottobre 1955) è uno storico e scrittore francese. È direttore della casa editrice “Reynald Secher Éditions”, docente di Relazioni internazionali e presidente dell’associazione “Mémoire du Futur de l’Europe”. Nel 1978 si laurea in storia, geografia e storia dell’arte; l’anno successivo si laurea in Scienze dell’Amministrazione economica e sociale e gestione delle imprese. Nel 1980 ottiene un “DEA” (diploma di studi approfonditi) in scienze storiche e politiche all’università Paris IV: Paris-Sorbonne e nel 1982, una DEA in diritto. Infine nel 1983 ottiene un dottorato di 3° ciclo in scienze storiche e politiche e nel 1985 un “diploma di Stato” in lettere e scienze umanistiche. Dal 1980 gli verranno affidate diverse cattedre sia nelle università che nei licei: insegna per un anno lingua inglese e per cinque anni storia e geografia (1980-1985). Nel 1985, per il dottorato di 3° ciclo, sostiene all’università Sorbona di Parigi una tesi dal titolo “Contribution à l’étude du génocide franco-français: la Vendée-Vengé”, che l’anno successivo verrà pubblicata con il titolo: “Le génocide franco-français: la Vendée-Vengé” (Il genocidio vandeano). Questa tesi fece molto discutere perché per la prima volta uno storico affermava d’aver mostrato scientificamente un genocidio ad opera delle truppe regolari della repubblica francese a danno della popolazione della Vandea Militare. Per questa tesi ricevette molte critiche, perché sfatava il mito della Rivoluzione francese e di conseguenza rinnegava parte della storia di Francia. A causa di questa pubblicazione Secher venne espulso dall’università e gli fu impedito l’insegnamento pubblico.




Anno:  2014
Autore:  Secher R.
Pagine:  426


Gli utenti registrati possono condividere la loro opinione a seguito della lettura di questo libro. Registrati per accedere a tutti i benefici riservati agli utenti registrati o clicca su login se sei già registrato.