Francisco Franco, cristiano esemplare

Codice prodotto 978-88-85223-69-1
Categoria EFFEDIEFFE
Editore EFFEDIEFFE
Disponibilità si
SPEDIZIONE PREVISTA ENTRO: 3 giorni lavorativi

Segnala ad un amico


COLLANA EFFEDIEFFE
GUERRIERI DELLA FEDE N.1


Soldato in terra, crociato per il cielo, strumento della provvidenza

IN Italia, Francisco Franco Bahamonde è apprezzato da alcuni – soprattutto per aver incarnato l’ideale di “uomo forte” – e detestato da tanti altri; da una parte c’è chi lo vede come un classico dittatore sanguinario, perché così lo si è conosciuto attraverso una copiosa propaganda di disinformazione storica; dall’altra chi lo considera un traditore dei fascismi europei, a cui avrebbe voltato le spalle restando neutrale durante la guerra (fascismi a cui erroneamente e con superficialità viene troppo spesso accumunato il suo “autoritarismo”).

Il presente libro, ad opera di un frate benedettino che ha condotto una ricerca durata numerosi anni su documenti e testimonianze dirette di chi lavorò e visse a stretto contatto con il Caudillo, dimostrerà che tutti coloro che credono di sapere qualcosa su Franco, in verità, questo personaggio lo conoscono ben poco. Il Generalísimo, difatti, fu anzitutto e soprattutto un uomo di fede profonda, e a questa fede dedicò tutta la sua vita, sia negli aspetti privati come nella carica di Governo che assunse per condurre la Spagna al di fuori delle paludi orribili in cui si trovava a causa dell’assalto comunista e massonico.

In maniera sorprendente, la figura che emerge dalla serissima ricerca storica condotta dall’erudito benedettino è quella di un santo, di un uomo che sacrificò la sua esistenza (fin nella malattia, vero martirio di consumazione) per la Patria che fu chiamato a governare, affinché la Spagna, che un tempo era il faro di civiltà per il mondo intero, rifiorisse, sia socialmente che economicamente, attraverso una profonda riforma delle sue istituzioni. Per Franco, difatti, i periodi di decadenza di quel Paese coincidevano con la perdita del fervore religioso e le epoche di splendore furono anche epoche di grande vitalità religiosa. Pertanto, dall’alto posto che ha occupato, riplasmò e ridonò alla penisola iberica la sua anima cattolica, fatta di tradizioni secolari e di profondissima Fede e speranza in un avvenire ultraterreno, al contrario di quello che il nemico del genere umano, attraverso il martello comunista, voleva imporre a quelle popolazioni. (In pochi sanno che, per quest’opera di riforma cattolica, la Santa Sede, regnante Pio XII, nominò Franco “Cavaliere dell’Ordine Supremo del Cristo”, la più alta onorificenza pontificia esistente).

La scarsa o falsa conoscenza di un personaggio storicamente tanto esemplare e provvidenziale per i destini del mondo intero è allora il perfetto risultato di una fine propaganda, quella “damnatio memoriae” che inevitabilmente colpisce coloro che tentarono di opporsi alle barbarie ed alla degradazione scaturite da ideologie sataniche. Questo testo dimostrerà indiscutibilmente che a suo modo il Caudillo di Spagna prese parte a quella “difesa” e fu garante in terra spagnola di quel “baluardo”, di quel Kathéchon che si frappone all
irrompere dell’iniquità — a cui ora, senza uomini come Franco, ci stiamo rapidamente approssimando.

È questo un libro che, oltre a ristabilire l’ennesima verità storica, dona al lettore un profondo entusiasmo di fede viva e zampillante. Uomini come Franco – anime guerriere – devono essere per noi un esempio a cui ispirare la nostra condotta e la nostra esistenza.


Manuel Garrido Bonaño, O.S.B, (Valverde del Camino, 1925 - Valle dei Caduti, 2013) ha frequentato il seminario di Siviglia fino all’età di 21 anni. Compiuto il tempo del noviziato presso l’abbazia benedettina di Santo Domingo de Silos (Burgos), fa la professione dei voti solenni per essere consacrato sacerdote il 27 luglio 1952. Immediatamente inizia il suo lavoro docente con i monaci studenti del suo monastero e la collaborazione con la rivista Liturgia, pubblicata dall’abbazia castellana. Nel 1955 si reca al Pontificio Ateneo di Sant’Anselmo, a Roma, dove frequenta i corsi dell’Istituto Monastico (1955-1957). La sua esperienza anselmiana lo segnerà profondamente. Nel 1960 si stabilisce nella nuova fondazione che il monastero di Silos fece nella Valle dei Caduti, da dove prende parte al Concilio Vaticano II come assessore in liturgia dei Vescovi spagnoli. Nel suo nuovo incarico svolge compiti di bibliotecario, direttore della Escolanía (il coro) e prefetto di studi. Viene inoltre nominato consultore della Sacra Congregazione di Riti e, più tardi, perito della Commissione Episcopale di Liturgia. A partire dal corso 1968-1969, in qualità professore di liturgia, fa parte per una decade della Facoltà di Teologia del Nord della Spagna (Burgos). Già allora la sua influenza era ormai considerevole grazie al suo Corso di Liturgia Romana e all’edizione di alcune importanti opere patristiche. Tra le nomine avute, merita sottolineare quella del 1972 come membro annesso della Pontificia Accademia Mariana Internazionale. Inoltre, apparteneva come membro antico (fin dal 1953) alla Società Mariologica Spagnola e alla Società Josefológica (di San Giuseppe). Soltanto nella rivista della Società Mariologica, Estudios Marianos, pubblicò 26 lavori su Maria e la liturgia. Negli anni, oltre ad aver partecipato a diversi processi di beatificazione (tra cui quello di Josemaría Escrivá de Balaguer), lavorò con impegno nella diffusione di scritti di grandi maestri della spiritualità monastica o salesiana. Il suo magistero liturgico aumentò con decine di articoli d’investigazione, specialmente sugli inni medievali, e con altri contributi — come il manuale Iniziazione alla Liturgia della Chiesa. È andato a Dio la notte tra il 14 e il 15 settembre 2013 nell’Abbazia di Santa Croce (Valle dei Caduti, Madrid), all’età di 87 anni.





Anno:  2014
Autore:  Manuel Garrido Bonaño, O.S.B
Pagine:  288


Gli utenti registrati possono condividere la loro opinione a seguito della lettura di questo libro. Registrati per accedere a tutti i benefici riservati agli utenti registrati o clicca su login se sei già registrato.