Bibbia Martini - Sales: Vangelo secondo San Luca

Codice prodotto -
ISBN 978-88-85223-86-8
Categoria EFFEDIEFFE
Editore EFFEDIEFFE
Disponibilità si
SPEDIZIONE PREVISTA ENTRO: 1 giorni lavorativi

Segnala ad un amico


VOLUME III.

La celebre ed introvabile Bibbia di Monsignor Antonio Martini nella versione migliorata da Padre Marco M. Sales


Proseguiamo con il TERZO VANGELO la pubblicazione del capolavoro del domenicano Padre Sales (1877-1936) che su incarico di San Pio X, dal 1911 al 1914, operò l’intera revisione e correzione (aggiornandone l’italiano aulico e riscrivendone quasi interamente le note) della già celeberrima Bibbia a cura dellarcivescovo di Firenze Monsignor Antonio Martini (1720 – 1809).

Il commento del Nuovo testamento a cura di Padre Sales è uno dei migliore mai realizzati, perlomeno in italiano.

Come ha scritto don Curzio Nitoglia:

«Il commento di Sales si distingue per chiarezza, precisione ed esattezza di termini che gli vengono dalla sua formazione filosofico/teologica di vero discepolo di San Tommaso d’Aquino, profondo commentatore della S. Scrittura alla luce della Patristica. Il Commento alla S. Scrittura di padre Sales è, perciò, uno dei migliori che io conosca in lingua italiana».

Quella di Sales è pertanto un’esegesi propriamente anti-eretica, da cui la Chiesa Cattolica oggigiorno dovrebbe urgentemente ripartire. È fondamentale che il maggior numero possibile di cattolici riprenda a leggere questo commentario.

Sia i fedeli che lo stesso clero (e soprattutto i poveri seminaristi, santamente impauriti dallobbligo di doversi formare su commenti ai sacri testi degni del peggior Filone Alessandrino, Ario, Lutero), potranno scoprire nel Nuovo Testamento a cura di Sales qualcosa di preziosissimo, per la straordinaria capacità spirituale ed esegetica e per la saldissima preparazione dottrinale che lopera mette a disposizione.

Recensione su EFFEDIEFFE.com
Recensione di don Curzio Nitoglia


Vangelo di San Luca

PAGINE 142

Vangelo secondo San Luca
   Vangelo secondo San Luca

«Luca, di nazione Antiocheno, medico e discepolo degli Apostoli, fu fedele seguace di S. Paolo fino al suo martirio (…) Il terzo libro del Vangelo è quello secondo S. Luca».

L’esame intrinseco del terzo Sinottico conferma pienamente i dati della tradizione: San Luca scrisse il suo Vangelo in Acaia verso il ’60 d.C., mettendo tutto per ordine, a nome di Paolo, dalla nascita del Salvatore, fino alla Sua gloriosa Resurrezione. Di particolare importanza è la genealogia di Nostro Signore, che San Luca, a differenza di Matteo, fa rimontare sino ad Adamo, quasi per mostrare che nessun uomo è straniero al Salvatore.

Di formazione classica squisita, e dotato di una cognizione perfetta di tutte le sfumature della sintassi e della grammatica greca, nello scrivere il Vangelo l’autore seguì le leggi della storia riannodando i fatti come un cronista e storico navigato, ascoltandoli dalla voce dei testimoni.

San Luca è il solo che ci narra della vita nascosta di Gesù, dei dettagli più minuti della sua nascita come di quella del Battista, ed è indubitato che fu la stessa SS. Vergine la fonte principale (immediata o mediata) a cui l’Evangelista attinse quando narrò dell’infanzia del Salvatore.

Se S. Matteo ha voluto in modo speciale presentare Gesù come il Messia aspettato, e S. Marco lo ha descritto come Figlio di Dio a cui tutta la natura ubbidisce, S. Luca lo ha presentato come la Luce delle nazioni, il Salvatore di tutti gli uomini, siano essi Ebrei o Gentili, sulla cui culla gli angeli cantano “pace in terra” non ai soli Giudei, ma a tutti gli uomini di buona volontà, cioè a coloro che sono oggetto della divina benevolenza.

Proprie di San Luca sono pagine meravigliose come la parabola della pecorella smarrita, del ricco Epulone e di Lazzaro, la scena della peccatrice che lava i piedi al Signore (quasi certamente quella Maria anche sorella di Lazzaro), la parabola del buon samaritano, nonché uno dei racconti più sublimi di tutto il Vangelo, ovvero quello sul ritorno del figliol prodigo.

Il terzo Vangelo, non a caso, fu detto il “Vangelo della misericordia”, poiché nel nome di Gesù si doveva annunziare la remissione dei peccati a tutte le genti, cominciando da Gerusalemme.


Pagine di esempio dall'interno libro:






Anno:  2015
Autore:  A. Martini - M. Sales
Pagine:  142


Gli utenti registrati possono condividere la loro opinione a seguito della lettura di questo libro. Registrati per accedere a tutti i benefici riservati agli utenti registrati o clicca su login se sei già registrato.