Bibbia Martini - Sales: Apocalisse di San Giovanni

 

Codice prodotto -
ISBN 978-88-85223-90-5
Categoria EFFEDIEFFE
Editore EFFEDIEFFE
Disponibilità si
SPEDIZIONE PREVISTA ENTRO: 0 giorni lavorativi

Segnala ad un amico

 
pin it

VOLUME VII.
La celebre ed introvabile Bibbia di Monsignor Antonio Martini nella versione migliorata da Padre Marco M. Sales


LApocalisse di San Giovanni chiude il N.T a cura di padre Marco Sales. Nei prossimi mesi completeremo la raccolta dei volumi pubblicando i due restanti libri: Atti degli Apostoli e Lettere degli Apostoli.

La versione della Bibbia a cura di Padre Sales è una delle migliori mai realizzate nella storia della cristianità, sia per traduzione (dalla Vulgata) che per note.

Come ha scritto don Curzio Nitoglia:

«Il commento di Sales si distingue per chiarezza, precisione ed esattezza di termini che gli vengono dalla sua formazione filosofico/teologica di vero discepolo di San Tommaso d’Aquino, profondo commentatore della S. Scrittura alla luce della Patristica. Il Commento alla S. Scrittura di padre Sales è, perciò, uno dei migliori che io conosca».


Quella di Sales è pertanto un’esegesi propriamente anti-eretica, da cui la Chiesa Cattolica oggigiorno dovrebbe urgentemente ripartire. È fondamentale che il maggior numero possibile di cattolici riprenda a leggere questo commentario.


Recensione su EFFEDIEFFE.com


Apocalisse di San Giovanni

PAGINE 88

Vangelo secondo San Luca
   Apocalisse di San Giovanni

L’Apostolo S. Giovanni – relegato nell’isola di Patmos al tempo di Domiziano a motivo della fede di Gesù Cristo – dà egli stesso al suo libro il nome di Apocalisse, che significa rivelazione, e dice esplicitamente che esso riguarda cose future, le quali presto si dovranno compire. Per questo motivo l’Apostolo chiama ancora il suo libro profezia, e in tutti i tempi l’Apocalisse è sempre stata riguardata dalla Chiesa come un libro profetico. È indubitato che l’Apocalisse appartenga allo stesso autore che ha scritto il quarto Vangelo, ed è da ritenere come probabile il 95 d. C. come anno della sua realizzazione. Indirizzata nello specifico a sette chiese dell’Asia proconsolare, l’Apocalisse si rivolge a tutta la Chiesa universale. In tal senso, è sommamente utile domandarsi quale fine si propose Dio nello svelare i tanti misteri contenuti in questo libro.

L’Apocalisse fu scritta affine di eccitare le Chiese di Asia (e dunque la Chiesa in generale) a zelare la purezza della fede ed a soffrire con pazienza le varie tribolazioni che pativa, soprattutto a causa delle eresie giudaizzanti (in particolare quella dei Nicolaiti), che avevano grandemente messo a repentaglio la fede delle prime comunità cristiane. Gli insegnamenti che il libro contiene sono così destinati alla Chiesa in generale, la quale in tutti i tempi avrà da sostenere persecuzioni, vedrà sorgere eresie, e avrà dei figli ben lontani da quella perfezione e santità a cui essa ha per missione di condurre le anime.

In mezzo a tante rovine l’Apocalisse non solo annunzia prossimo il trionfo di Gesù Cristo, ma lo descrive coi più vivi colori, e lo pone per così dire sotto gli occhi dei fedeli, i quali vengono così incoraggiati a restar fermi nella fede e a soffrire con pazienza le persecuzioni. I seguaci di Gesù Cristo si trovano sempre esposti ai pericoli dell’errore e alle persecuzioni, ed hanno sempre bisogno di una voce che li animi a combattere col mostrar loro il trionfo finale del bene e la ricompensa eterna che li attende se saranno stati fedeli.

Ora, questa grande verità così consolante risulta chiara in mezzo a tutte le oscurità dell’Apocalisse, e quindi si comprende facilmente come la Chiesa abbia gelosamente custodito questo libro attraverso i secoli attingendovi coraggio in mezzo alle tempeste, a cui in tutti i tempi andò soggetta. Nell’Apocalisse abbiamo pure affermate solennemente le grandi verità dogmatiche, come la divinità di Gesù Cristo e la sua esaltazione, l’indefettibilità della Chiesa e la sua durazione per tutti i secoli, l’esistenza degli angeli buoni e dei cattivi, l’eternità delle gioie dei paradiso e delle pene dell’inferno, l’onniscienza e la giustizia e la bontà infinita di Dio, il quale conosce tutti i difetti e tutte le virtù dei fedeli, e promette premi e minaccia castighi. La fine disgraziata degli empi e la gloria degli eletti, quali appaiono in questo libro, valgono grandemente ad allontanare gli uomini dal peccato, a sostenerli nelle prove e ad animarli alla pratica delle virtù.

I giusti pertanto devono approfittare del tempo che hanno affine di crescere nella giustizia e meritarsi maggior premio per l’eternità, e molto più meriteranno i fedeli che morranno negli ultimi tempi, quando la loro fede e la loro virtù si troverà esposta a tanti pericoli e a tante persecuzioni.

Pagine di esempio dall'interno libro:










Anno:  2016
Autore:  A. Martini - M. Sales
Pagine:  88


Gli utenti registrati possono condividere la loro opinione a seguito della lettura di questo libro. Registrati per accedere a tutti i benefici riservati agli utenti registrati o clicca su login se sei già registrato.